Hai già compiuto 18 anni?

Bevi responsabilmente

Spedizione gratuita da 99 €*

Donnafugata Chiarandà Chardonnay Contessa Entellina DOC

Chiarandà di Donnafugata nasce nel 1992 come Chiarandà del Merlo, dal nome dei due vigneti in cui si coltivano uve Chardonnay. Dopo 10 anni il nome si semplifica e l’etichetta si arricchisce di una presenza femminile che ne racconta la complessità e la raffinatezza.
Un vino dall’animo mediterraneo adatto a vivere un’esperienza sensoriale ricercata o un momento di rara bellezza.

28,50    iva inclusa

Esaurito

Descrizione:

Donnafugata Chiarandà Chardonnay Contessa Entellina DOC ha un colore giallo paglierino luminoso con riflessi dorati.
Al naso offre un bouquet intenso e complesso di note fruttate come mela gialla e pera, note floreali di ginestra ed eleganti sentori terziari erbacei e tostati di fieno e nocciola dati dal lungo affinamento in legno.
Al palato è ampio e strutturato, lungo e rotondo, con una piacevole sapidità e mineralità sul finale.
Un bianco ricco di sfumature, di lunga persistenza e con un grande potenziale di invecchiamento (anche 15 anni).

Chiarandà di Donnafugata nasce nel 1992 come Chiarandà del Merlo, dal nome dei due vigneti in cui si coltivano uve Chardonnay. Dopo 10 anni il nome si semplifica e l’etichetta si arricchisce di una presenza femminile che ne racconta la complessità e la raffinatezza.
Un vino dall’animo mediterraneo adatto a vivere un’esperienza sensoriale ricercata o un momento di rara bellezza.

Vinificazione e affinamento:

Vendemmia manuale e cernita attenta dei migliori grappoli nella prima decade di agosto.
Fermentazione alcolica svolta in tini d’acciaio inox termocondizionati alla temperatura di 16/17°C, seguita dall’affinamento durato 8 mesi sulle fecce nobili. Il 65% ha subito affinamento in barriques di primo e secondo passaggio, il 35% in vasche di cemento.
Ulteriore periodo di affinamento in bottiglia per 16 mesi prima della commercializzazione.

Riconoscimenti e punteggi:

Anno

Voto

Luca Maroni

2018

91/100

Bibenda

2017

4/5 grappoli

Wine Spectator

2017

89/100

Scheda tecnica

Vendemmia

2018

Denominazione

Contessa Entellina DOC

Vitigni

Chardonnay 100%

Gradazione

13%

Formato

Bottiglia 0,75L

Confezione

Etichette di design

Allergeni

Contiene solfiti

Luogo del vigneto

Tenuta di Contessa Entellina (Sicilia sud-occidentale)

Altitudine

200 / 300 m s.l.m.

Terreno

Franco-argilloso ricchi di potassio, magnesio, calcio, ferro, manganese, zinco e calcare.

Consumo ideale

2022/2037

Temperatura di servizio

11/13°C

Bicchiere consigliato

Calice ampio

Abbinamenti

Piatti di pesce come spada agli agrumi e pistacchi. Ottimo anche con risotti e primi piatti come linguine al ragù di pesce spada e verdure, legumi e formaggi di media stagionatura.

Decantazione

Per apprezzarlo al massimo del suo potenziale, è consigliabile stappare la bottiglia almeno 10/15 minuti prima del servizio.

Donnafugata Chiarandà Chardonnay Contessa Entellina DOC ha un colore giallo paglierino luminoso con riflessi dorati.
Al naso offre un bouquet intenso e complesso di note fruttate come mela gialla e pera, note floreali di ginestra ed eleganti sentori terziari erbacei e tostati di fieno e nocciola dati dal lungo affinamento in legno.
Al palato è ampio e strutturato, lungo e rotondo, con una piacevole sapidità e mineralità sul finale.
Un bianco ricco di sfumature, di lunga persistenza e con un grande potenziale di invecchiamento (anche 15 anni).

Chiarandà di Donnafugata nasce nel 1992 come Chiarandà del Merlo, dal nome dei due vigneti in cui si coltivano uve Chardonnay. Dopo 10 anni il nome si semplifica e l’etichetta si arricchisce di una presenza femminile che ne racconta la complessità e la raffinatezza.
Un vino dall’animo mediterraneo adatto a vivere un’esperienza sensoriale ricercata o un momento di rara bellezza.

Vendemmia manuale e cernita attenta dei migliori grappoli nella prima decade di agosto.
Fermentazione alcolica svolta in tini d’acciaio inox termocondizionati alla temperatura di 16/17°C, seguita dall’affinamento durato 8 mesi sulle fecce nobili. Il 65% ha subito affinamento in barriques di primo e secondo passaggio, il 35% in vasche di cemento.
Ulteriore periodo di affinamento in bottiglia per 16 mesi prima della commercializzazione.

Anno

Voto

Luca Maroni

2018

91/100

Bibenda

2017

4/5 grappoli

Wine Spectator

2017

89/100

Vendemmia

2018

Denominazione

Contessa Entellina DOC

Vitigni

Chardonnay 100%

Gradazione

13%

Formato

Bottiglia 0,75L

Confezione

Etichette di design

Allergeni

Contiene solfiti

Luogo del vigneto

Tenuta di Contessa Entellina (Sicilia sud-occidentale)

Altitudine

200 / 300 m s.l.m.

Terreno

Franco-argilloso ricchi di potassio, magnesio, calcio, ferro, manganese, zinco e calcare.

Consumo ideale

2022/2037

Temperatura di servizio

11/13°C

Bicchiere consigliato

Calice ampio

Piatti di pesce come spada agli agrumi e pistacchi. Ottimo anche con risotti e primi piatti come linguine al ragù di pesce spada e verdure, legumi e formaggi di media stagionatura.

Per apprezzarlo al massimo del suo potenziale, è consigliabile stappare la bottiglia almeno 10/15 minuti prima del servizio.

© Copyright 2022 EnoArt di Senatore Roberto
Via Pola 16 - 20843 Verano Brianza (MB)
C.F. SNTRRT99L30I441M - Partita IVA 11836520962 - REA MB - 2626896
0
    Carrello 0
    Mancano 99,00  per la spedizione gratuita
    Il carrello è vuotoTorna allo shop
         Calcola spese di spedizione
         Applica coupon