Hai già compiuto 18 anni?

Bevi responsabilmente

Spedizione gratuita da 99 €*

Masi Campofiorin Rosso Verona IGT

Creato nel 1964 dall’ingegno di Guido Boscaini, è stato identificato come un “Supervenetian” e definito dalla critica come un “vino di taglia e complessità stupende”.
Si tratta di una proposta innovativa, che vuole riproporre in chiave moderna la tecnica del “ripasso”, cioè la rifermentazione a contatto con le vinacce di Amarone o Recioto, che rende il Campofiorin un vino di “rara ecletticità”.
Il suo metodo di produzione è stato definito da Hugh Johnson, giornalista inglese, scrittore e grande esperto di vino, come “ingenious technique”.

13,50    iva inclusa

Disponibile

Descrizione:

Masi Campofiorin Rosso Verona IGT ha un colore rosso rubino profondo, denso e consistente. Al naso rivela un bouquet improntato sulla frutta rossa, frutti di bosco e spezie dolci, che si intrecciano in un profumo caldo ed avvolgente. La stessa morbidezza si ritrova anche nel sorso, suadente e rotondo. I tannini sono dolci e per niente aggressivi. Buona complessità, sia al naso che al palato, con una beva piacevole e non troppo complicata.

Creato nel 1964 dall’ingegno di Guido Boscaini, è stato identificato come un “Supervenetian” e definito dalla critica come un “vino di taglia e complessità stupende”.
Si tratta di una proposta innovativa, che vuole riproporre in chiave moderna la tecnica del “ripasso”, cioè la rifermentazione a contatto con le vinacce di Amarone o Recioto, che rende il Campofiorin un vino di “rara ecletticità”.
Il suo metodo di produzione è stato definito da Hugh Johnson, giornalista inglese, scrittore e grande esperto di vino, come “ingenious technique”.

Vinificazione e affinamento:

Vendemmia manuale e attenta selezione dei grappoli.
La vinificazione si svolge con le tradizionali fasi di macerazione e fermentazione alcolica a temperatura controllata, come i classici vini rossi.
Successivamente si innesca la seconda fermentazione, a contatto con le bucce di Amarone, ancora ricca di residuo zuccherino.
Si conclude il tutto con un periodo di affinamento di circa 24 mesi in botti di rovere di Slavonia, la restante parte in barrique.

Riconoscimenti e punteggi:

Anno

Voto

James Suckling

2018

91/100

Wine Spectator

2016

89/100

Scheda tecnica

Vendemmia

2018

Denominazione

Verona IGT

Gradazione

13%

Formato

Bottiglia 0,75L

Allergeni

Contiene solfiti

Luogo del vigneto

Marano, Negrar, Sant’Ambrogio di Valpolicella, San Pietro in Cariano (VR)

Consumo ideale

2022/2035

Temperatura di servizio

18/20°C

Vitigni

Corvina 70%, Rondinella 25%, Molinara 5%

Bicchiere consigliato

Calice ampio

Abbinamenti

Sughi ricchi di carne o funghi, carni rosse importanti grigliate o arrosto, cacciagione. Ideale anche con formaggi stagionati.

Decantazione

Per apprezzarlo al massimo del suo potenziale, è consigliabile stappare la bottiglia almeno 15/30 minuti prima del servizio.

Masi Campofiorin Rosso Verona IGT ha un colore rosso rubino profondo, denso e consistente. Al naso rivela un bouquet improntato sulla frutta rossa, frutti di bosco e spezie dolci, che si intrecciano in un profumo caldo ed avvolgente. La stessa morbidezza si ritrova anche nel sorso, suadente e rotondo. I tannini sono dolci e per niente aggressivi. Buona complessità, sia al naso che al palato, con una beva piacevole e non troppo complicata.

Creato nel 1964 dall’ingegno di Guido Boscaini, è stato identificato come un “Supervenetian” e definito dalla critica come un “vino di taglia e complessità stupende”.
Si tratta di una proposta innovativa, che vuole riproporre in chiave moderna la tecnica del “ripasso”, cioè la rifermentazione a contatto con le vinacce di Amarone o Recioto, che rende il Campofiorin un vino di “rara ecletticità”.
Il suo metodo di produzione è stato definito da Hugh Johnson, giornalista inglese, scrittore e grande esperto di vino, come “ingenious technique”.

Vendemmia manuale e attenta selezione dei grappoli.
La vinificazione si svolge con le tradizionali fasi di macerazione e fermentazione alcolica a temperatura controllata, come i classici vini rossi.
Successivamente si innesca la seconda fermentazione, a contatto con le bucce di Amarone, ancora ricca di residuo zuccherino.
Si conclude il tutto con un periodo di affinamento di circa 24 mesi in botti di rovere di Slavonia, la restante parte in barrique.

Anno

Voto

James Suckling

2018

91/100

Wine Spectator

2016

89/100

Vendemmia

2018

Denominazione

Verona IGT

Gradazione

13%

Formato

Bottiglia 0,75L

Allergeni

Contiene solfiti

Luogo del vigneto

Marano, Negrar, Sant’Ambrogio di Valpolicella, San Pietro in Cariano (VR)

Consumo ideale

2022/2035

Temperatura di servizio

18/20°C

Vitigni

Corvina 70%, Rondinella 25%, Molinara 5%

Bicchiere consigliato

Calice ampio

Sughi ricchi di carne o funghi, carni rosse importanti grigliate o arrosto, cacciagione. Ideale anche con formaggi stagionati.

Per apprezzarlo al massimo del suo potenziale, è consigliabile stappare la bottiglia almeno 15/30 minuti prima del servizio.

© Copyright 2022 EnoArt di Senatore Roberto
Via Pola 16 - 20843 Verano Brianza (MB)
C.F. SNTRRT99L30I441M - Partita IVA 11836520962 - REA MB - 2626896
0
    Carrello 0
    Mancano 99,00  per la spedizione gratuita
    Il carrello è vuotoTorna allo shop
         Calcola spese di spedizione
         Applica coupon