Hai già compiuto 18 anni?

Bevi responsabilmente

Spedizione gratuita da 99 €*
- 40%

San Salvatore 1988 Pino di Stio IGP Paestum Rosso

Il Pino di Stio di San Salvatore 1988 viene prodotto in quantità limitata di circa 3500 bottiglie, da piante allevate ad oltre 500 metri di altezza nel comune di Stio, dove sono presenti anche i vitigni di Fiano più prestigiosi dell’azienda, da cui si ottiene il rinomato “Pian di Stio”.
Il Pinot Nero non è di certo un vitigno tipico della Campania e, per alcuni, vederlo coltivato nella terra dell’Aglianico potrebbe sembrare un azzardo.
Per San Salvatore è invece il risultato di un lavoro lungo, paziente e soprattutto accurato il cui risultato è un vino di estrema eleganza, setoso e profumatissimo.

29,90    iva inclusa

Disponibile

Descrizione:

San Salvatore 1988 Pino di Stio IGP Paestum Rosso ha un colore rosso granato con venature rubino, luminoso e chiaro.
Al naso si esprime con note intriganti e variegate in cui dominano le tipiche identità del varietale: mirtillo, ribes, ciliegia, lampone e prugna a cui seguono rabarbaro e radice di liquirizia ed infine una ventata balsamica di menta e foglia di pomodoro. Le sensazioni terziarie percepite in chiusura ricordano il cuoio.
Al palato dimostra tutta l’eleganza del Pinot Nero: la struttura è imponente e supporta i tannini raffinati, imperiali e aristocratici.
È morbido, rotondo e accarezza il palato. Un vino estremamente signorile.
Il finale è di lunga persistenza, con scie che ricordano le sensazioni fruttate.

“Pino di Stio” viene prodotto in quantità limitata di circa 3500 bottiglie, da piante allevate ad oltre 500 metri di altezza nel comune di Stio, dove sono presenti anche i vitigni di Fiano più prestigiosi dell’azienda, da cui si ottiene il rinomato “Pian di Stio”.
Il Pinot Nero non è di certo un vitigno tipico della Campania e, per alcuni, vederlo coltivato nella terra dell’Aglianico potrebbe sembrare un azzardo.
Per San Salvatore è invece il risultato di un lavoro lungo, paziente e soprattutto accurato il cui risultato è un vino di estrema eleganza, setoso e profumatissimo.

Vinificazione e affinamento:

Vendemmia manuale nel mese di settembre e cernita dei migliori grappoli.
Vinificazione in rosso e fermentazione alcolica in tini d’acciaio inox a temperatura controllata con ripetuti rimontaggi e follature.
Maturazione in barriques di rovere francese usate di secondo e terzo passaggio per una durata di 18 mesi, imbottigliamento e ulteriore affinamento per 18 mesi.

Riconoscimenti e punteggi:

Anno

Voto

AIS Vitae

2016

4/4 viti

Scheda tecnica

Vendemmia

2016

Denominazione

IGP Paestum Rosso

Gradazione

14%

Formato

Bottiglia 0,75L

Allergeni

Contiene solfiti

Luogo del vigneto

Stio (SA)

Esposizione

Sud, sud-ovest

Altitudine

550 m s.l.m.

Terreno

Colluvio argilloso, ricco di scheletro

Età media delle piante

12 anni

Consumo ideale

2022/2028

Temperatura di servizio

16/18°C

Vitigni

Pinot Nero 100% - BIOLOGICO

Bicchiere consigliato

Ballon

Abbinamenti

"Pasta al sugo di pomodoro, carne rossa e bianca, piatti di terra, zuppa di pesce. Abbinamento consigliato AIS: stracotto di bufalo, zucca e liquirizia. "

Decantazione

Per apprezzarlo al massimo del suo potenziale, è consigliabile stappare la bottiglia almeno 15/30 minuti prima del servizio.

San Salvatore 1988 Pino di Stio IGP Paestum Rosso ha un colore rosso granato con venature rubino, luminoso e chiaro.
Al naso si esprime con note intriganti e variegate in cui dominano le tipiche identità del varietale: mirtillo, ribes, ciliegia, lampone e prugna a cui seguono rabarbaro e radice di liquirizia ed infine una ventata balsamica di menta e foglia di pomodoro. Le sensazioni terziarie percepite in chiusura ricordano il cuoio.
Al palato dimostra tutta l’eleganza del Pinot Nero: la struttura è imponente e supporta i tannini raffinati, imperiali e aristocratici.
È morbido, rotondo e accarezza il palato. Un vino estremamente signorile.
Il finale è di lunga persistenza, con scie che ricordano le sensazioni fruttate.

“Pino di Stio” viene prodotto in quantità limitata di circa 3500 bottiglie, da piante allevate ad oltre 500 metri di altezza nel comune di Stio, dove sono presenti anche i vitigni di Fiano più prestigiosi dell’azienda, da cui si ottiene il rinomato “Pian di Stio”.
Il Pinot Nero non è di certo un vitigno tipico della Campania e, per alcuni, vederlo coltivato nella terra dell’Aglianico potrebbe sembrare un azzardo.
Per San Salvatore è invece il risultato di un lavoro lungo, paziente e soprattutto accurato il cui risultato è un vino di estrema eleganza, setoso e profumatissimo.

Vendemmia manuale nel mese di settembre e cernita dei migliori grappoli.
Vinificazione in rosso e fermentazione alcolica in tini d’acciaio inox a temperatura controllata con ripetuti rimontaggi e follature.
Maturazione in barriques di rovere francese usate di secondo e terzo passaggio per una durata di 18 mesi, imbottigliamento e ulteriore affinamento per 18 mesi.

Anno

Voto

AIS Vitae

2016

4/4 viti

Vendemmia

2016

Denominazione

IGP Paestum Rosso

Gradazione

14%

Formato

Bottiglia 0,75L

Allergeni

Contiene solfiti

Luogo del vigneto

Stio (SA)

Esposizione

Sud, sud-ovest

Altitudine

550 m s.l.m.

Terreno

Colluvio argilloso, ricco di scheletro

Età media delle piante

12 anni

Consumo ideale

2022/2028

Temperatura di servizio

16/18°C

Vitigni

Pinot Nero 100% - BIOLOGICO

Bicchiere consigliato

Ballon

"Pasta al sugo di pomodoro, carne rossa e bianca, piatti di terra, zuppa di pesce. Abbinamento consigliato AIS: stracotto di bufalo, zucca e liquirizia. "

Per apprezzarlo al massimo del suo potenziale, è consigliabile stappare la bottiglia almeno 15/30 minuti prima del servizio.

© Copyright 2022 EnoArt di Senatore Roberto
Via Pola 16 - 20843 Verano Brianza (MB)
C.F. SNTRRT99L30I441M - Partita IVA 11836520962 - REA MB - 2626896
0
    Carrello 0
    Mancano 99,00  per la spedizione gratuita
    Il carrello è vuotoTorna allo shop
         Calcola spese di spedizione
         Applica coupon